Scuri, staccionate, cancelli in legno rovinati? Non disperare: dargli nuova vita è davvero un gioco da ragazzi e ora ti spieghiamo come.

Le cause: cosa provoca il deterioramento del legno

Se dopo alcuni anni di esposizione alle intemperie ti ritrovi con il legno ingrigito o comunque rovinato è del tutto normale: la degradazione del legno è un processo naturale che inizia dal primo momento di esposizione agli agenti atmosferici, in particolare è l’azione combinata di luce e acqua a degradare le cellule del legno, provocando cambiamenti di colore, fessurazioni, aumento della ruvidezza. Per non parlare degli attacchi biologici, ovvero la presenza di funghi e muffe che deteriorano la superficie del legno.

Come ripristinare il legno di scuri, panche, cancelli o staccionate

La buona notizia è che parliamo di un deterioramento superficiale (ci vogliono tanti tanti anni perché il legno si degradi oltre la superficie e a livello strutturale) e quindi di variazioni nell’aspetto che possono essere facilmente ripristinate: serve davvero poco per far tornare agli antichi (si fa per dire) splendori il tuo legno da esterno. 

È un’operazione relativamente veloce e richiede pochi prodotti, importante però saper scegliere quelli giusti: per far tornare il legno come nuovo ti servono un primer per legno, un pennello a doppia setola e una finitura – a base acqua o base solvente.

Rinnovare il legno senza carteggiare con Rigeneralegno

Te l’avevamo detto che sarebbe stato semplice e veloce… Beh, il merito è prima di tutto di un prodotto che consente di riportare il legno al suo aspetto originale, anche quello trattato con vernici o smalti sintetici: Rigeneralegno di Ard Raccanello, un primer a base acquosa specifico per esterno.

Rigeneralegno è  un fondo leggermente pigmentato per il ripristino del legno vecchio che:

– esercita un effetto schiarente e uniformante nei legni scuriti dal tempo

– mantiene evidente la tramatura del legno invecchiato sottostante

– impedisce ai raggi UV di demolire la lignina

– protegge da funghi e muffe

Come applicare il primer per legno: il pennello 

Le vernici per il legno (impregnanti, finiture cerate e finiture legno in generale) tendono a essere molto liquide e a scivolare. Per questo motivo ti consigliamo di applicare anche  Rigeneralegno con lo strumento più adatto alle vernici all’acqua per legno, il pennello a doppia setola. Di cosa si tratta? Sono pennelli che all’interno presentano setole naturali, adatte a impregnarsi delle vernici molto liquide, che tendono a scivolare; all’esterno invece troviamo uno strato di setole sintetiche, che trattengono la vernice e permettono di stenderla senza lasciare segni. Usa il pennello a doppia setola per rinnovare l’aspetto del legno e ottenere un risultato ottimale!

Legno come nuovo: dopo il primer, la finitura

Bene, ora che hai applicato Rigeneralegno puoi procedere con l’applicazione finale di una finitura per proteggere il rinnovato aspetto del legno da esterno: dopo 24 ore Rigeneralegno è sovraverniciabile quindi scegli una finitura trasparente o colorata, a seconda che tu voglia esaltare il colore originale del legno o dargli una tonalità diversa.

Tema Finitura Cerata per legno è una finitura all’acqua, un protettivo trasparente incolore o pigmentato per legno, che contiene particolari pigmenti trasparenti che esaltano le venature del legno e ne valorizzano la bellezza. Il film creato da questa finitura, inoltre, filtra le radiazioni UV e protegge dall’attacco di muffe e funghi.

Mentre per gli interni è più salubre prediligere prodotti a base acquosa, in esterno puoi tranquillamente orientarti anche su una finitura a base solvente come Ard Lasur, un protettivo trasparente incolore o pigmentato che offre protezione da raggi UV e muffe, conferendo al legno un’eccellente finitura satinata.

Scopri qui i nostri prodotti per la CURA DEL LEGNO!