Devi rinnovare gli ambienti di casa e vorresti approfittarne per creare uno spazio più originale e in linea con il tuo gusto. Allo stesso tempo però, temi di fare scelte di cui potresti pentirti. Abbiamo raccolto i 5 errori da non fare per un home restyling senza rimpianti ma con stile!

Colori, stampe, finiture…  “E se poi mi stanco?” 

Ecco, questa domanda è lecita quando si tratta di decidere che nuova veste dare agli ambienti di casa. Ma è la causa dell’“errore degli errori”: creare spazi banali, senza personalità, per paura di osare.Il segreto per valorizzare la tua casa quindi è assecondare il tuo stile, con la giusta misura: significa riuscire a bilanciare gli elementi più “estrosi” per ottenere un ambiente unico, che ti rispecchi, e che sia al contempo piacevole da vivere giorno dopo giorno.

Errore 1: trascurare le  dimensioni

Le dimensioni contano, anche quando si tratta di finiture: scegliere quanto spazio dedicare a una pittura decorativa o a una carta da parati è fondamentale per dare quel tocco particolare che desideri senza stancartene dopo pochi mesi.Puoi personalizzare con una pittura colorata/decorativa una sola parete o addirittura una porzione di parete, per esempio dove c’è una nicchia: lo stesso discorso vale per la carta da parati. Dimentica la pesantezza della carta da parati all over tipica degli anni ‘70, scegli la fantasia che più ti piace e che meglio si sposa con lo stile di casa tua e conceditela nella misura più adatta.

Errore 2: pareti bianche in ogni stanza della casa

“Dipingo tutte le pareti di bianco così non sbaglio”. Eh no, non funziona proprio così. L’unica certezza, se scegli di dipingere tutte le pareti di bianco, è ottenere uno spazio noioso e impersonale. Come dicevamo non serve eccedere pitturando ogni stanza a tinte fluo: per evitare che l’ambiente risulti piatto basta creare dei punti focali con un tocco di colore. Salvia, terracotta, o anche tinte neutre creano un piacevole contrasto e ravvivano lo spazio.

Errore 3: tutto coordinato

Per esempio: il tappeto non deve essere per forza abbinato al divano, nemmeno alle tende, così come la tinta delle pareti non deve essere necessariamente ton sur ton rispetto ai mobili. Anche qui, il colore è il segreto per rendere vivo un ambiente: gioca con texture, stili e materiali diversi  per rendere vivo lo spazio e, bonus tip, studia la disposizione dei mobili per dare movimento. Evita la simmetria a tutti i costi e vedrai la differenza in termini di stile!

Errore 4: scegliere i colori senza fare riferimento ad una palette

Colore sì, colore a caso: no. Azzeccare le tinte per le pareti (e non solo) di casa è fondamentale per un progetto restyling di successo e non è una scelta casuale. Dopo aver deciso su quali pareti intervenire con il colore per unificare o separare gli spazi, crea una palette di colori coerente e seleziona in quale ambiente della casa e su quale superficie applicarli.

Errore 5: non richiedere consulenza

Diciamo la verità: seguire la nostra lista di consigli per il restyling degli interior di casa è un ottimo inizio per dare vita a un ambiente in cui respirare stile e armonia. Ma non è proprio semplicissimo. 

Rivolgersi a un professionista del design di interni è l’unica garanzia per un risultato in linea con i tuoi desideri e davvero a prova di errore. 

Se pensi sia giunto anche per te il momento di vivere gli spazi che hai sempre sognato, studiamo insieme il progetto interior: contattaci per una consulenza gratuita!