Quando si scelgono i colori delle pareti è molto facile cadere in errore: in questo articolo ti spieghiamo tre cose da sapere prima di decidere la tinta degli interni e come può aiutarti la consulenza di un professionista.

Sì, scegliere la tinta per le pareti di casa senza incappare in brutte sorprese non è così semplice come potrebbe sembrare. Il rischio? Scegliere un colore che non si adatta alla tua casa e acquistare una vernice il cui colore – nel 99% dei casi – non corrisponde a quello che avevi in mente.

3 cose da sapere prima di scegliere il colore delle pareti di casa

Ora è tutto più semplice no? Non proprio, ecco perché – oltre a chiedere consulenza per il tipo di vernice (lavabile, traspirante, smalto, ecc.) – consigliamo di scegliere il colore e le decorazioni per le tue pareti con l’aiuto di un professionista. O almeno di procurarti una mazzetta colori!

La mazzetta colori

La mazzetta colori è un’ottima alleata per visualizzare i colori “dal vivo”, non solo nel caso tu voglia acquistare online: infatti permette di scegliere il colore delle pareti direttamente a casa tua, quindi in condizioni di luce ottimali rispetto a quelle di un qualsiasi altro ambiente.
In GPA trovi mazzette color per bianchi, pastelli, neutri e colorati, ma puoi anche richiedere una mazzetta personalizzata con le tinte che desideri.

Personalizza le pareti con la nostra consulenza

In GPA offriamo consulenza per la scelta del colore per le tue pareti ma non solo: puoi rivolgerti a noi sia per individuare con certezza la tinta e le vernici più adatte, sia per personalizzare gli ambienti creando un vero e proprio total look. In pratica, con moodboard, palette colori e campioni di tessuto alla mano ti aiutiamo a scegliere i prodotti, le finiture e le soluzioni creative e realizziamo progetti su misura per te.

 La consulenza colore GPA: come funziona

La nostra consulenza è un servizio a 360°: ecco cosa aspettarti dai nostri professionisti.

In base alle caratteristiche degli ambienti e allo stile della tua casa ti proponiamo le combinazioni cromatiche, le decorazioni e le finiture più adatte, nonché i prodotti per realizzarle.

Il nostro team è a disposizione per fornirti tutta l’assistenza di cui hai bisogno per l’applicazione dei prodotti.

Se desideri scegliere il colore perfetto per le pareti di casa tua o personalizzare gli ambienti con colori e finiture personalizzate, richiedi una mazzetta colori o prenota una consulenza con il nostro team. Troviamo insieme le finiture più adatte ai tuoi spazi!


L’effetto Corten, o effetto ruggine, è molto in voga e semplice da realizzare. Ma in GPA abbiamo messo a punto un effetto ancora più interessante: vera ruggine, per decorare e proteggere le superfici!

Effetto Corten? No, ruggine

Per simulare la ruggine sulle pareti prendi il prodotto Ironard della linea creative di Ard Raccanello e ottieni un effetto detto Corten. Facile no? Noi però abbiamo voluto ricreare la vera ruggine sui muri di casa e ora ti spieghiamo perché.

Cos’è la ruggine e perché usarla sulle pareti

La ruggine è un processo di ossidazione del ferro che avviene a contatto con l’aria: sulla superficie del ferro si formano degli ossidi che sgretolandosi, lasciano scoperta la parte sottostante. Cosa significa? Che non è la ruggine a erodere il ferro: ciò avviene nel momento in cui la ruggine sfarina, ovvero sfaldandosi lascia il ferro senza questo strato protettivo.

Allora ci siamo chiesti: “Perché non usare la ruggine vera sulle pareti in modo da proteggere le facciate stesse?”
Detto fatto: abbiamo studiato come usare la ruggine per decorare e al tempo stesso proteggere le pareti esterne o interne degli edifici e siamo stati i primi a realizzare una facciata Corten con vera ruggine decorativa!

Come decorare e proteggere i muri con il vero effetto ruggine

Per ricreare la ruggine sulle pareti e sfruttare il suo effetto protettivo ci siamo ispirati alla reazione naturale di ossidazione del ferro.
In pratica, decorare una parete con la vera ruggine significa applicare sulla facciata una polvere di ferro liquida, spruzzare un attivatore che avvia il processo di ossidazione e infine, con un bloccante spray, bloccare lo sfaldamento in modo da mantenere lo strato protettivo. Trattandosi di una reazione naturale l’effetto decorativo può essere più o meno accentuato, in base all’ossidazione.

La nostra prima facciata ruggine effetto Corten, a Loreggia (fatta nel 2014, foto del 2017).

3 ottimi motivi per scegliere l’effetto ruggine sulle pareti

Per decidere di trattare un muro ricreando la ruggine sulla sua superficie potrebbe bastare il fatto che decora e protegge. Beh, ci sono altri 3 motivi per usare questo trattamento:

  1. Breve tempo di realizzazione
  2. Lunghissima durata del ciclo di vita della facciata
  3. Effetto decorativo che resiste nel tempo

A riprova che il trattamento funziona estremamente bene anche all’esterno infatti basta guardare l’edificio in foto per notare come – a distanza di qualche anno – alcune parti siano visibilmente degradate, mentre la parte trattata è bella come appena fatta.